Domenica, 17 Gennaio 2021 15:18

L'attimo dello "stare per" - Intenzione e Motivazione

MINDFULNESS E BUONI PROPOSITI

Nuovo anno – nuovi propositi – un approccio mindful per riuscire a creare o mantenere la rotta.
All’inizio del nuovo anno ci vengono in mente spesso pensieri come: fai più sport, smetti di mangiare dolci, pratica sport, esci all'aria aperta più spesso, non passare così tanto tempo sui social, leggi di più e così via…

Abbiamo voglia di migliorare noi stessi, ci promettiamo tanti miglioramenti ma dopo pochi giorni ci troviamo intrappolati nella routine di sempre, dimentichiamo le promesse e sentiamo un leggero senso di insoddisfazione che a volte si trasforma in un vero e proprio senso di colpa.

Invece di rimuginare sul tuo bilancio deludente, proviamo a conoscere l’ingrediente fondamentale che presiede la realizzazione di ogni obiettivo: l’intenzione. L’intenzione è il movente che si nasconde dietro ogni particolare azione e l’azione nasce da una causa che avrà un effetto.
Ogni azione produce un determinato risultato nel presente e nel futuro. L’intenzione è dotata di una certa energia, una spinta che ci fa muovere. Possiamo per esempio notarla nel corpo ogni volta che cambiamo postura o allunghiamo la mano per afferrare qualcosa. Il corpo non si muove da se, è mosso da una intenzione della mente.

È un processo molto sottile ma che possiamo imparare ad osservare e coglierlo in diversi modi, p.es. cogliere un preavviso di intenzione della mente diventando consapevoli di un pensiero che ci spinge a fare qualcosa. Di per sé il pensiero non è un’intenzione ma ci avvisa che potrebbe seguirne un’azione: a volte possiamo notare una energia in forma di un impulso e possiamo chiederci qual è il nostro scopo principale di questo momento.

A volte le cose non sono così chiare, semplicemente sentiamo di agire subito, di essere al punto di muoverci, l’attimo dello “stare per…”. Possiamo anche notare che le intenzioni sono presenti durante l’azione, non solo nella fase iniziale, oppure che ci vuole una certa risoluzione per porre fine ad un certo movimento (p.es. smettere di camminare).

Perché è importante diventare consapevoli delle nostre intenzioni?

L’aspetto centrale consiste nel decidere davvero ciò che vogliamo fare e come farlo senza essere invece guidati da impulsi, automatismi, desideri e tendenze, che divengono in realtà distrazioni e ostacoli al raggiungimento degli obiettivi.
Possiamo deliberare su come agire nella maniera più efficace possibile e individuiamo che può rendere più facile il compito.

Ogni intenzione contiene un enorme potere in sé perché genera risultati, produce frutti. L’intenzione è la causa, il movimento l’effetto. Non sempre i frutti si manifestano immediatamente e quindi a volte è difficile osservare il processo perché moltissimi movimenti sono automatici o riflessi.


Image

Osservare le proprie intenzioni

L’atto del parlare può essere più facilmente osservato. Esercizio: stabiliamo un periodo di uno o due giorni dove abbiamo intenzione di diventare consapevoli e captiamo nelle nostre parole se c’è premura o irritazione, interesse o noia, solitudine o compassione, ansia o qualsiasi altro umore o emozione che influenzano le nostre parole. Osserviamo anche se stiamo giudicando o se abbiamo prestabilito come deve andare la conversazione. Si tratta di osservare le proprie motivazioni della mente e come ne vengono influenzate le parole.
 
Il secondo passaggio consiste nello scoprire l’effetto che ha il nostro discorso. Che genere di reazione suscitano le parole in noi e nell’altro? Se ad esempio dietro la propria motivazione si celava ansia o giudizio, che genere di reazione ha prodotto? E se invece c’è stata premura e interesse che reazioni evocano?
Scopriamo così gli stati interiori che determinano le condizioni esterne e che in realtà possiamo scegliere momento dopo momento quale reazione il nostro cuore e la nostra mente stimoleranno nella situazione in cui ci troviamo.

È possibile scoprire la propria autonomia personale e imparare a scegliere bene l'effetto che vogliamo. Questo processo si chiama Volontà, è come un muscolo e va allenato. Il suo allenamento richiede un pò di disciplina, che guarda caso sono proprio gli ingredienti principali della formula del successo. E per successo intendo la realizzazione del vero te, di ciò per cui senti di voler impiegare le tue energie.
La tua volontà è forte o senti di volerla allenare?

Vieni in “palestra” con me ad allenare il "muscolo della Volonta" per diventare emotivamente più forti, centrati, sicuri e scardiniamo quelle dinamiche automatiche che spesso boicottano la realizzazione del tuo piano!

Contattami per saperne di più!

Un Abbraccio Virtuale,

Sigrid!
 

Sigrid Hafner

Counselor professionale nell’ambito privato, familiare e individuale, ad indirizzo psicosintetico.

Oltre la specializzazione in Counseling sono laureata in Scienze della Formazione con il titolo Esperto nei processi formativi e in Psicologia. Accreditata da S.I.Co (Società Italiana di Counseling) e da WiKa Austria (Lebens- und Sozialberater).

LEGGI TUTTO

©2021 Sigrid Hafner Counseling. All Rights Reserved.
Sigrid Hafner
P. Iva 03956070233, Cod. Fiscale HFNSRD68E46Z102W
Tel. +39 338 4311500 - mail: info@sigridhafnercounseling.com - mail pec: sigrid_hafner@pec.it

Credit | Projekta_servizi per la comunicazione

Search